Nuova ricerca sulla telepatia e la lettura del pensiero

Nuova ricerca sul significato della FIRMA:
15/03/2017
Studio del testo e della firma di una scrittura
06/01/2018

Nuova ricerca sulla telepatia e la lettura del pensiero

Voi cosa ne pensate al riguardo sulla telepatia e sulla possibilità di leggere il pensiero della persona che vi sta di fronte?

Sto preparando una nuova ricerca sulla Telepatia, su quando possa essere concreta, cioè credibile, e basata su degli studi scientifici effettuati anche di recente, non soltanto quelli datati che si ritrovano nei manuali.

Fino ad ora ad occuparsene con estremo interesse è stato Sigmund Freud ma le sue teorie sono state abbandonate nell’epoca moderna.

Non certo per scarso interesse verso questa materia che solletica la curiosità di tutti, estimatori, seguaci e pochi teorici, e che vi siano pochi studiosi che analizzano tale potenzialità della mente umana deriva probabilmente dal fatto non che non vi siano dei fondamenti scientifici ma per il grande timore che hanno gli studiosi di buttarsi in un campo pieno di insidie, facilmente criticabile e contestabile.

Ma chi, come la sottoscritta, non teme né le critiche né le contestazioni vuole invece intraprendere una ricerca di studio ed approfondimento della materia.

Le critiche vanno tenute in considerazione, non solo quelle costruttive, cioè con solide basi sulla contestazione, ma perché esprimono nuove idee e punti di vista magari non calcolati o non considerati.

Come terrò in considerazione le opinioni e le esperienze di ognuno di voi.

Ecco perché voglio rivolgermi al grande pubblico e chiedere a voi di partecipare con le vostre opinioni, con i vostri studi ed approfondimenti fatti o con le esperienze che avete vissuto personalmente.

Tutto mi può essere utili per valutare, analizzare, comprendere.

Questa ricerca che lancio è sicuramente meno impegnativa di quella sullo studio delle Firme, che tra l’altro richiede l’acquisizione di campioni grafici seguiti da concessi espressi secondo le prescrizioni normative vigenti.

Ma non dimenticate la prima ricerca sul significato della firma, per me è essenziale ed importante il vostro apporto con esempi concreti, reali ed attuali, perciò se siete incuriositi o interessati chiedete un contatto o lasciate delle richieste di informazioni od indicazioni, perché la ricerca ha bisogno di tutti voi.

Ma tornando alla materia nuova ed all’argomento della telepatia e della lettura del pensiero di un’altra persona spero possa catturare anche la vostra curiosità e dispobilità.

Ma è una materia che mi ha sempre incuriosito e che ho deciso di voler esaminare con maggiore disponibilità e concentrazione.

Questa volta bastano le vostre opinioni e le vostre esperienza, o se avete delle indicazioni su studi scientifici effettuati al riguardo che saranno per me fondamentali.

Lasciate pure i vostri commenti di seguito all’articolo, che appariranno sul sito solo se voi lo gradirete, altrimenti chiedendomi la riservatezza del commento lo lascerò coperto dalla massima segretezza, in tal caso la vostra opinione rimarrà uno scambio soltanto personale e riservato tra me e voi e nessun altro.

Oppure se preferite potete scrivermi all’indirizzo:

info@marilenacremaschini.it

in tal caso la comunicazione sarà riservata come tutte le mail che ricevo.

Spero di aver solleticato la vostra curiosità e vi aspetto numerosi sulla discussione su tale argomento che trovo non solo interessante ma anche di grande attualità.

Ringraziandovi anticipatamente per la vostra disponibilità attendo vostre considerazioni.

4 Comments

  1. Federico (PD) ha detto:

    Salve, ci sono 2 aspetti secondo me da considerare:
    1) considerando che il nostro cervello genera un campo elettromagnetico, non è escluso che se ci troviamo nell’intorno del campo di un’altra persona potremmo interagire con l’altro cervello. Penso però che non sia facile perchè immagino che i due cervelli gestiscono i segnali con una propria frequenza e fase, occorrerebbe che i segnali tra i due cervelli siano sincronizzati
    2) anche se è protrebbe essere una casualità sarà capitato a tutti di girarci e constatare che una persona ci stava fissando o viceversa che qualcuno rivolga lo sguardo verso di noi dopo un pò che la stavamo guardando. Ipotizzando che non sia una casualità potrebbe anche essere che i campi elettromagnetici dei due cervelli in qualche modo interagiscano tra di loro. Mi sembra che questo effetto sia più probabile quando si è ad una certa distanza dall’altra persona
    Buona giornata

    • Buongiorno Federico,
      condivido pienamente il tuo punto di vista e ti confermo che spesso comunichiamo non solo con le parole ed i gesti ma ancora prima con l’energia, il calore e le onde ellettromagnetiche come tu giustamente le hai chiamate. Potenzialità del nostro cervello che purtroppo ad oggi conosciamo ancora poco, ma forse potremmo personalmente fare qualcosa: fidarci di più del nostro istinto o sesto senso e migliorarlo “allenandolo”.
      Grazie Federico del tuo commento, gli articoli non permettono di espandere l’argomento come dovrebbe essere fatto, ma i commenti come i tuoi offrono sempre l’opportunità di puntualizzare ciò che è comunque molto importante e che non va tralasciato.
      A presto
      Marilena

  2. Federico ha detto:

    Si puo leggere il pensiero…c’è la tecnologia adatta….la ragazza di napoli a cui noi tutti leggiamo il pensiero ce la siamo dimenticati??alla quale le viene controllata la mente??

    • Una lettura pura della mente non esiste, esiste invece il sesto senso che attraverso una comunicazione empatica ed una buona comprensione del linguaggio del corpo ci può portare alla capacità di decifrare gli atteggiamenti e le sensazioni dell’altro.
      Marilena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *