La genitorialità eccessiva
22/09/2017
Adolescenti: attenzione alla Sindrome dell’Anatra
24/09/2017

È incominciata la scuola, voi genitori siete sicuri che il vostro bambino stia affrontando la novità o il ritorno ad una vecchia abitudine impegnativa non abbia conseguenze negative e non comporti alcun disagio, stress o forma di ansia.

Se fosse così meglio valutare la sua condizione psico-emotiva attraverso l’analisi dei suoi disegni che sono lo strumento amato dai bambini per comunicare ogni cosa, dalla più gioiosa alla più complicata e penosa.

Per comprendere la personalità dei bambini che ancora non sanno scrivere o non hanno abbastanza padronanza del linguaggio scritto per esporre le loro emozioni o pensieri essi ricorrono sovente al disegno.

Il disegno infantile o dell’età evolutiva non è soltanto un momento di svago e di gioco ma diventa lo strumento di analisi del piccolo e di quello che con il tratto intende comunicare.

Nel disegno viene rappresentata di più di una figura rappresentativa e simbolica che ha mille significati, sul foglio vien occupato lo spazio in un certo modo ed anche i colori sono utilizzati in base alle emozioni e desideri provati in quel momento.

Disegnare occupando una sola zona del foglio tralasciando il resto segnala una difficoltà di rapporto con quella specifica parte dell’universo simbolico: il bambino più introverso, timido e riflessivo, bisognoso della protezione materna, che deve essere particolarmente stimolato e incoraggiato, disegnerà privilegiando la sinistra, che è la parte che rappresenta la madre e tutto ciò che essa può dare al figlio, mentre se il bambino più estroverso, disinvolto , sicuro di sé  e incuriosito dall’ambiente circostante  si espanderà su tutto il foglio, andando ad occupare anche la zona destra vuol dire che è in evoluzione progettuale, ha voglia di realizzare, di fare in un certo senso tende ad avvicinarsi alla figura paterna e a tutto ciò che essa rappresenta per lui.

Se la madre è il riferimento affettivo, caloroso, di cura primordiale, il padre è il senso di sicurezza, di affidabilità di forza, di sostegno per evolversi per conoscere il mondo esterno, sapendo che il papà lo proteggerà dalle insidie e dai pericoli, perciò avanza coraggiosamente verso la destra la parte psicologica che rappresenta non solo l’evoluzione ma la vicinanza col padre.

Ma non solo il tratto e le modalità del disegno è il linguaggio del bambino, lo è anche il colore utilizzato per fare determinate parti.

Riproduzioni, figure, immagini, sono pregni di significati simbolici quanto il colore con cui sono realizzate, il test dei colori di Max Lüscher è uno dei test più importanti ed utilizzati dalla psicologia e dalla grafologia nella valutazione e nei servizi di rispettiva competenza.

Ora che i bambini hanno incominciato la scuola, potrebbe essere molto importante capire se affrontano tale novità con entusiasmo, serenità e convivialità coi compagni, oppure se la nuova condizione di scolaro in un ambiente nuovo, o ritrovato ma già gravato da determinate problematiche, è fonte di stress, disagio, ansia, preoccupazione, nervosismo.

Spesso il bambino o non è in grado o si sente a disagio ad esprimere i suoi problemi o le sue preoccupazioni, però le manifesta con un comportamento, che nella sua anomalia ed anormalità comunica ai genitori che qualche cosa non va o che ha un problema che non sa come risolvere ed affrontare.

In questi casi la valutazione degli scarabocchi e dei disegni è essenziale per comprendere lo stato d’animo del piccolo ed intervenire con tutte le rassicurazioni di cui ha bisogno.

Se temete o sospettate che vostro figlio possa non vivere in maniera pienamente soddisfacente ed appagante l’inizio della scuola forse è opportuno verificare quale sia l’origine del problema per risolverlo e riportare la condizione psico-emotiva del bambino alla normalità ed alla serenità che gli spetta.

Nel caso abbiate bisogno di una consulenza non rimandate l’opportunità di risolvere un dubbio od una incertezza e contattatemi, una chiamata o una mail non costa nulla ma vi può aiutare capire come comportarvi e quali soluzioni attuare se esistono realmente delle difficoltà, diversamente tanto meglio, sarete ancora più sereni e certi che tutto procede per il meglio.

Al riguardo possono essere utili dei miei articoli specifici sull’argomento, che potete leggere in modo da approfondire le diverse tematiche che sono trattate e che riguardano tutte la possibilità di come valutare ed analizzare un disegno di un bambino, che è la cosa più semplice e spontanea che egli può fare:

test per bambini con disegno dei 4 elementi

il disegno simbolico

il disegno della figura umana

il significato dello scarabocchio

lo scarabocchio per analizzare piccoli e grandi

l’importanza dei colori nei disegni sia dei piccoli che dei grandi

Il test dei colori di Max Lüscher

L’analisi grafologica dei bambini eseguita in base allo sviluppo cognitivo

Come si analizza una scrittura

A cosa serve la grafodiagnosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *