Il giudizio degli altri
04/03/2021
Il ricatto morale dei genitori
05/03/2021

Come riconoscere un narcisista

Capire ed identificare un narcisista è importante per comprendere come rapportarsi con lui e cosa attendersi da persone che in grado più o meno ampio sono affette da tale caratteristica o patologia.

Solitamente il narcisista è colui che ama grandiosamente se stesso, si ama e si sopravvaluta, condizione che tutti abbiamo in modo più o meno grande e riconoscibile, ma nel narcisista patologico diventa molto forte e dominante della sua personalità.

Il narcisismo è infatti quella caratteristica personale che fa sentire il soggetto bello, piacente, magnifico, capace, irresistibile, ammaliante ed eternamente innamorato di se stesso.

Queste sono le principali modalità con cui il narcisista si presenta e rapporta con gli altri e che prevalgono nel suo modo di porsi, di presentarsi e di farsi conoscere.

La loro immagine meravigliosa di se stesso è fortemente idealizzata, sviluppata al massimo potenziale, una facciata che confonde, che da una falsa rappresentazione di come sono realmente perché essi devono nascondere la loro fragilità per dare la sensazione di perfezione e di completezza.

Essi si sentono grandiosi, superiori agli altri, che spesso disprezzano e sottovalutano, e amano essere al centro dell’attenzione di chiunque, adorano essere insostituibili e non paragonabili a nessun altro.

Per questa loro modalità di porsi inizialmente fanno cose grandiose, per emergere, per diversificarsi e per rendersi speciali, unici e fantastici.

Nel lavoro cercheranno di primeggiare, facendosi notare per le loro qualità e capacità.

Negli affetti cercheranno di rendersi insostituibili e irresistibili.

In amore cercheranno in ogni modo di conquistare la donna desiderata, diventando ossessivamente il loro unico e importante riferimento per ogni questione.

Amano dominare e primeggiare in ogni situazione, cercando di ottenere il primo ed unico posto per qualunque persona e in qualunque circostanza.

La dominazione in un primo tempo avverrà con gesti e comportamenti sdolcinati ed irresistibilmente amorevoli per poi cadere nel sadismo e nella cattiveria.

Chi ha a che fare con loro fatica infatti a riconoscerli passata la prima fase di corteggiamento ed innamoramento tanto ampia è la loro trasformazione in una personalità totalmente difforme da quella che si è presentata in un primo momento.

Sono possessivi, gelosi ma non lo ammetteranno mai, piuttosto cercheranno di convincere i loro partner che sono loro stessi ad essere le persone gelose e possessive.

Non sopportano critiche ed osservazioni, soprattutto se relative ad un loro difetto o incongruenza.

Dagli altri vogliono solo ammirazione e riconoscimenti e diventano crudeli se non le ottengono.

Il narcisista manca totalmente di empatia, non è in grado di mettersi nei panni degli altri e quindi non saprà comprendere le sofferenze altri e i patimenti o i sentimenti degli altri.

Egli deve essere l’unico al centro del mondo, migliore degli altri, più capace e più bravo e non tollera paragoni, è invidioso opportunista e usa gli altri per arrivare ai suoi scopi, che sono l’unica cosa che gli interessa.

È impossibile ragionare con loro, hanno sempre ragione ed il torto e le accuse sono sempre a carico di tutti gli altri.

Se tradiscono, usano o manipolano non è mai per causa loro, è e sarà sempre a causa degli altri e come conseguenza del comportamento sbagliato degli altri.

La loro arroganza in amore è ineguagliabile, ma chi li ama penserà sempre di essere in torto e di essere la persona sbagliata e mai viceversa.

Queste sono le caratteristiche principali di un narcisista, avere a che fare con loro è difficile per la loro maschera di perfezione che sopravvive a qualunque critica od osservazione, impossibile quindi avere un dialogo ed un confronto con loro.

Difficile portare avanti una relazione, tenderanno a dominare e primeggiare sull’altro, non dandogli spazio né possibilità di farsi una vita al di fuori di loro.

Uscire da una relazione con un narcisista è ancora più difficile perché essi cercheranno di riprendersi l’amata o l’amato con ogni mezzo e con un comportamento caotico, mutabile, indefinibile.

Sarà dunque difficile troncare di netto perché essi ritorneranno a controllare e manipolare la loro amata anche dopo che si sono rifatti l’esistenza con qualcun altro o altra.

Date tali circostanze riusciranno anche a portare avanti più di una relazione contemporaneamente, illudendo le amate o gli amati che sono il suo unico grande amore.

Per tale motivo si riesce a troncare un rapporto con loro solo se molto forti e dotati di una grande razionalità, condizioni che spesso mancano nelle persone innamorate ed ammaliate da un narcisista.

Di tale innamoramento loro ne approfitteranno e sapranno raggirare continuamente la persona vittima come se fosse un proprio oggetto da cui non vuole assolutamente staccarsi, poco importa quanto soffre l’altra o l’altro, l’importante è soddisfare il suo bisogno di possesso e dominazione.

Difficilmente una vittima è in grado di valutare tali considerazioni in quanto i sentimenti e la paura di perdere quell’idillio meraviglioso dei primi tempi saranno i sentimenti dominanti.

Utile in tali circostanze è il sostegno e l’aiuto di una persona cara o l’iuto di un professionista che conosca le dinamiche in cui si muove ed opera un narcisista.

Chiedere aiuto non è mai una debolezza.

Chiedere aiuto o sostegno da parte di qualcuno è avere la consapevolezza di un rapporto malsano e sbagliato che va troncato per la propria soppravvivenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *