Cos’è la grafodiagnosi | A cosa serve la grafodiagnostica

Diventare un cigno… uno splendido cigno!
24/08/2016
Come si analizza una scrittura?
24/08/2016

Il consulente grafodiagnostico studia ed analizza la scrittura per tracciare i caratteri della persona, le caratteristiche e le peculiarità comportamentali e cognitive di un soggetto.
L’AGI – Associazione Grafologica italiana definisce la grafologia come quella disciplina scientifica “che si prefigge di osservare le caratteristiche della persona attraverso l’osservazione della sua scrittura e, più in generale, della sua attività grafica spontanea.
L’attività grafica, tra i diversi comportamenti espressivi risulta quello più sofisticato e complesso e come tale in grado di registrare lo specifico individuale”.
Nell’atto dello scrivere, risulta coinvolta tutta la soggettività personale nella sua unicità e nella sua complessa attività cerebrale e neuromuscolare.
Lo spazio bianco del foglio in cui si scrive risulta simbolicamente l’equivalente dello spazio vitale in cui ci troviamo inseriti e la modalità con la quale scrivendo occupiamo quello spazio rivela il modo con il quale in esso ci muoviamo”.
La grafologia è quindi la scienza che prendendo in esame un’azione neurofisiologica, un atto complesso, espressivo e puramente spontaneo (come ad esempio il camminare o il gesticolare) che nasce dalla mente, traccia il profilo generale o particolare della persona, del suo modo di agire nell’ambiente e nei confronti degli altri, facenti o meno parte del gruppo famigliare o amicale.
Scrivere è un gesto inconscio, cioè si attua senza controllo razionale e, proprio per questo motivo , in grado di rivelare la natura intima e reale dello scrivente.
Attraverso un’analisi grafologica professionale si può capire come l’ambiente e le esperienze hanno inciso sulla persona e come quest’ultima si esprime nei confronti dell’ambiente o del prossimo.
Diversi sono i campi in cui la grafologia può essere utilizzata.
Rispetto ad un’analisi della personalità essa consente di giungere ad una dettagliata descrizione degli aspetti caratteriali, temperamentali, intellettivi, emotivi del soggetto, del modo e degli atteggiamenti e delle reazioni che questi esprime nelle dinamiche affettive e relazionali (in famiglia, in coppia o nei gruppi sociali), degli interessi ed attitudini di base della persona, del suo potenziale e di come esso sia utilizzato o espresso, oppure limitato e represso.
È possibile arrivare a comprendere la costituzione bio-psichica in chiave psicodinamica e quindi capire come funzionano le strutture dell’Io, Es e Super-Io, rilevare conflitti, resistenze e meccanismi di difesa, per una maggiore consapevolezza di se e di una positiva crescita personale.
La grafodiagnosi è utile anche nella consulenza di coppia e familiare: attraverso l’analisi comparata delle grafie dei due partner, il grafologo individua potenziali singoli ed affinità, e mette in luce le cause di eventuali possibili disaccordi, conflitti e problematiche, nelle relazioni affettive, nei i rapporti con i rispettivi genitori o parenti e nella cerchia delle amicizie e dei conoscenti.
La grafologia è utile anche nell’analisi dell’orientamento di studi e professioni mettendo in luce le abilità personali, le attitudini e le potenzialità individuali, il grafologo può indirizzare e consigliare il soggetto verso una scelta di studi o di professione più idonea alle caratteristiche personali, nel rispetto delle doti intellettive, comportamentali, tenendo in considerazione interessi, motivazioni e larghezza, e può eventualmente consigliare ed indirizzare la persona a sviluppare determinate predisposizioni innate, propensioni ed inclinazioni, sia in campo intellettivo, evolutivo che professionale.
La grafologia è essenziale nello studio dell’età evolutiva del bambino, sopratutto nel periodo in cui questi si esprime attraverso disegni e scarabocchi, attraverso l’analisi dello scarabocchio infatti e del disegno e della scrittura, ove sia possibile, si possono cogliere i campanelli di allarme ed intervenire in via precauzionale e preventiva.
Oppure se già esistono delle problematiche si può intervenire con la riabilitazione della scrittura, utile non solo per lo svolgimento di uno scritto, ma anche per una rieducazione dell’uso del braccio, della mano, del gesto che serve a produrre uno scritto, quindi una riabilitazione neurologica attraverso la modalità scrittoria.
Il disegno, il tratto senza un senso, è parimenti utile anche per analizzare i bambini che già sono in grado di scrivere ed anche gli adulti, perché ogni prodotto fatto a penna, matita o in altro modo della nostra mano (o piede in determinate circostanze) è sempre l’espressione di un atto mentale.
Nel campo aziendale e professionale la grafologia permette di consentire quelle valutazioni del personale nella selezione dello stesso, assunzione, o indirizzamento verso determinate qualifiche o compiti o competenze, precisando le potenziali capacità ed attitudini del personale, permettendo non solo al datore di lavoro di ottimizzare e valorizzare al meglio le risorse, ma anche fornendo agli stessi dipendenti le indicazioni su quale tipo di carriera puntare o quale attività sia più consona al soggetto per i suoi caratteri e predisposizioni.
Vi sono anche altri campi dove la scienza grafologia è di grande aiuto.
In campo medico è possibile valutare il processo di guarigione, l’andamento di una determinata terapia, lo stato di compromissione della capacità neurologica.
In ambito sportivo capire quale percorso sia ottimale al soggetto, o come il trattamento intrapreso risulti efficace ed idoneo al recupero di determinate capacità motorie riguardanti gli arti superiori.
La scrittura è uno strumento utile anche nel rilevare le dipendenze e le tossicomanie, cioè l’esistenza di una forma di dipendenza nel consumo di alcol, nell’utilizzo di droghe, o di psicofarmaci, sopratutto se in forma cronica.
La grafodiagnosi permette di rilevare determinate malattie psicosomatiche, nevrosi, psicosi, disturbi psichiatrici, potendo collaborare in modo costruttivo con medici e specialisti.
Infine, in campo criminologico la perizia grafico-tecnica permette l’individuazione di artificiosità, falsi e di scritture contraffatte, permette di risalire alla paternità di uno scritto, identificando le caratteristiche dell’autore, nonché ad identificare un corretto profilo dell’autore del crimine, del suo profiling, collaborando all’identificazione del colpevole ed al suo inquadramento ambientale indirizzando le ricerche e le indagini dell’autorità.
Tutte queste valutazioni sono le prestazioni che può rendere un consulente grafodiagnostico.
Questi sono i servizi, i tipi di intervento e le consulenze in ambito grafologico di cui mi occupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *