Il capo e il leader agiscono e pensano diversamente
12/03/2017
Fondamenti ed interventi del Counseling
16/03/2017

Diventare un leader con il counseling

Dopo gli articoli sulla differenza del significato di autorità ed autorevolezza e di come pensano ed agiscono diversamente un capo ed un leader, ora spiego come diventare leader attraverso il counseling.

Il leader, a differenza di un capo, non comanda soltanto, non impone ordini aspettandosi dei risultati, collabora, partecipa con gli altri, si sente parte di loro e del gruppo di lavoro e stima e rispetta ogni componente come persona, non solo come lavoratore, riuscendo a far emergere da ognuno dei componenti il meglio, aumentando le loro capacità e potenzialità.

La prima cosa che contraddistingue il leader è la stima ed il rispetto per ogni persona senza fare distinzioni di ruolo, provenienza culturale, rango, capacità e doti.

È consapevole che spronare positivamente una persona a fare meglio supportandola e sostenendola significa valorizzare il suo potenziale a beneficio di tutti, non solo del lavoro, ma del lavoro di squadra, dell’equipe che diventa così un’entità superiore alla somma dei soggetti.

Ha poi la grande capacità di comunicare con gli altri, di interagire con loro condividendo le esperienze e le sensazioni in maniera costruttiva, empatica ed assertiva.

Rimando a dei miei articoli specifici su cosa sia l’empatia, cioè la capacità di sentire e percepire l’altro e l’assertività, ossia la capacità di valorizzare se stessi e gli altri in ogni ambiente e situazione.

Attraverso queste condizioni il leader riesce a motivare i soggetti che lo ascoltano in modo tale da spronarli a rendere il massimo, ad avere fiducia nelle proprie capacità e nella possibilità di raggiungere dei risultati.

La sua autorevolezza non sta nell’imporsi con autorità e potere ma infondere il potere negli altri, cosicché possano potenziare le loro capacità ed efficienza.

Questo atteggiamento migliora i risultati perché migliora l’autostima e l’autovalutazione di tutti coloro che lavorano ed agiscono a stretto contatto col leader.

Il compito del leader è quello di assicurassi che la propria squadra si appassioni alla sua visione, alla sua filosofia, in modo che diventi la visione comune, senza che questo significa imporsi ma condividendo le proprie idee ed emozioni facendole diventare le idee ed emozioni del gruppo.

Si è leader non solo in un’azienda che deve produrre attività e dividendi, si è leader anche in un gruppo sportivo che deve vincere delle gare, si è leader in famiglia dove la gestione non riguarda soltanto il bilancio famigliare ma l’esistenza di persone diverse per specificità, maturità ed esperienze, mi riferisco alle difficoltà di educare e crescere dei figli piccoli o adolescenti.

Si è leader nelle relazioni sociali, che sono quelle che si instaurano nella comunità o nel gruppo di amicizie, si è leader anche nelle occasioni di incontro con degli estranei, perché il potere di un leader si percepisce come l’aura, il profumo dei fiori, il calore del fuoco.

Quando si impara ad essere un leader lo si è sempre in qualunque situazione, circostanza o ambiente.

Non tutti nascono leader consapevoli di tale loro dote che riescono a valorizzare al meglio, proponendosi agli altri con estrema umiltà e semplicità.

Si può anche diventare leader con un percorso costruttivo ed introspettivo che è fatto soprattutto di conoscenza personale, crescita ed evoluzione verso una condizione migliore che da molte soddisfazioni non solo pratiche, oggettive e concrete, ma soprattutto emotive, con un aumento della propria considerazione e stima di sé e del valore delle proprie doti innate od acquisite.

Migliorarsi è un dovere di chiunque voglia dare un senso concreto alla propria esistenza cercando di ottenere il meglio dalla vita e dalle opportunità.

Il Counseling offre tale possibilità con metodiche moderne ed adeguate all’esigenza pratica a cui deve essere applicata o espressa la potenzialità della persona, tenendo conto del soggetto e delle sue predisposizioni, e si realizza anche attraverso consulti da farsi sfruttando le moderne tecnologie del web, delle mail e del telefono.

Lascio il link ad un mio articolo sull’ ascolto online e dei tanti vantaggi che offre, non solo di tipo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *