La fase distruttiva dei bambini
09/12/2016
Il segreto di Giacomo Casanova
10/12/2016

Ecco un argomento su cui è meglio non andare al risparmio.

Sono belli, colorati e costano poco, ma nascondono un’insidia pericolosissima per i vostri bambini.

Sono i giocattoli economici offerti a poco prezzo ma con un rischio celato altissimo.

I colori per i giocattoli dei piccoli devono essere testati e sicuri sulla loro tossicità perché vengono continuamente portati alla bocca, succhiati o maneggiati senza aver cura di lavare le mani prima di portarle alle labbra.

I coloranti dei giocattoli economici non solo sono velenosi perché altamente tossici e cancerogeni ma si diluiscono facilmente a contatto coi liquidi e la saliva.

La bocca nonostante contenga moltissimi agenti batterici positivi e amici dell’organismo che distruggono le sostanze tossiche, non sono in grado di debellare quelle cancerogene dei coloranti si tipo economico usati per tinteggiare qualunque materiale.

Le cose che vostro figlio potrebbe portare alla bocca devono ricevere la vostra massima attenzione.

Un altro elemento sfavore dei giochi di dubbia provenienza sono i materiali dei componenti spesso non adatti all’infanzia.

Quando si tratta di bambini piccoli meglio escludere materiali ferrosi perché possono arrugginirsi anche nei punti invisibili ad occhio nudo.

Determinate plastiche sottili inoltre di rompono facilmente dando origine a dei pezzi taglienti come lame.

I lustrini, gli ornamenti e pailette varie possono essere ingerite accidentalmente e bloccarsi nel caso orale asfissiando il vostro piccolo.

Sono dell’idea che troppi giocattoli, che finiranno ammassati da qualche parte o peggio ancora gettati, sono la forma più diseducativa che conosca.

Portare un dono ad un bambino conquista più il grande che il piccolo, quest’ultimo invece sarà distratto e disorientato dalle troppe cose non riuscendo mai a fare un’adeguata scelta.

Sommergere vostro figlio di regali e giocattoli inoltre lo indurrà nella falsa realtà di poter avere altrettanto anche quando sarà più grande, diventando pretestuoso.

Meglio selezionare il gioco che dovrà essere maneggiato da vostro figlio, preferire le materie naturali ed atossiche e la semplicità del gioco.

Meglio puntare su giocattoli semplici, nello stile antico, di legno o materiali naturali.

Non dovete temere che la semplicità degli oggetti limiti l’evoluzione intellettiva del bambino perché è vero l’opposto.

Un gioco semplice permette al piccolo di fantasticare, immaginare andare oltre l’elemento materiale che si trova tra le mani e questo aumenta le capacità mentali del bambino.

Inoltre il giocattolo semplice permette la socializzazione con altri perché la mente non è costretta ad interpretare le complicazioni dell’articolo quindi è più propensa ad inventarsi la distrazione coinvolgendo gli altri, che siano coetanei o adulti poco importa, quel che conta è ampliare lo spazio cognitivo del bambino.

Altrettanto inutile acquistare un giocattolo fuori età per il bambino.

L’età indicata sul prodotto è rapportata alla evoluzione sensoriale del bambino, nulla a che vedere con l’intelligenza dello stesso.

Se dovete liberarvi di alcuni giocattoli perché non più adatti a vostro figlio, o perché non gli piacciono, piuttosto che gettarli donateli.

Regalare un giocattolo usato farà storcere il naso a molti vostri conoscenti, ma renderà felice un bambino che non li potrà mai avere perché la sua famiglia non se lo può permettere.

Fare in modo che la felicità ludica di vostro figlio passi nelle mani di un altro renderà felici e soddisfatti soprattutto voi che avete contribuito a rendere la realtà di un bambino più sfortunato meno penosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *