La differenza tra Semiotica e Semiologia

Quando la realtà non è quel che sembra
22/11/2018
Disegna un albero e ti dirò chi sei
24/11/2018

La differenza tra Semiotica e Semiologia

  Cos’è la Semiotica

 

 

La Semiotica è la scienza che studia i segni ed il significato che ogni nazione, etnia, persona associa ad essi.

Il termine  semiotica deriva dal greco σημεῖον semeion, che significa “segno” ed è la disciplina che studia i segni e il modo in cui questi abbiano un senso chiamato significazione.

Per significazione si intende ogni relazione, comunicazione, messaggio, linguaggio che lega qualcosa di materialmente presente a qualcos’altro di assente, come ad esempio nella scrittura l’insieme delle lettere compongono le parole che collocate in maniera giusta nel contesto di una frase esprimono un concetto.

Un altro esempio potrebbe essere quello della luce rossa del semaforo che sta a significare: arrestati, fermati, non passare oltre.

Ogni volta che si mette in pratica la semiotica o si usa una relazione di significazione si attiva un processo di comunicazione che porta a determinati significati comprensibili per tutti ed aventi un valore comune.

Così il testo sarà il manuale che racchiude un racconto o una materia da studiare, allo stesso modo il semaforo con la luce rossa è un chiaro messaggio si stop, di non passare la linea tratteggiata sulla strada.

Questo insieme di messaggi vengono chiamate relazioni di significazione e definiscono il sistema attraverso il quale le persone comunicano, si trasmettono dei messaggi, interagiscono tra loro.

 

Cos’è la Semiologia

 

La semiologia deriva dal  francese sémiologie che significa “studio del segno”, è una disciplina che studia i segni, ma a differenza della semiotica, si occupa prevalentemente di linguaggi verbali, alla comunicazione in se, già composta di segni e contenente dei concetti pensieri formati e precisi, quindi è l’aspetto della composizione dei segni che porta dei significati precisi e validi per chiunque.

Così la luce del semaforo è per tutti il concetto che in tal punto bisogna arrestarsi ed attendere il verde.

Potremmo dire che la semiologia bada più che alla significazione di un segno alla comunicazione espressa nel complesso dei segni e che portano i soggetti a compiere determinate azioni.

Essa si concentra prevalentemente sul funzionamento ed il significato correlato dei sistemi di segni artificiali, siano essi linguistici o non linguistici.

Tra gli ambiti di ricerca della semiologia, figurano quindi le lingue cosiddette storico-naturali, i sistemi di segni artificiali creati dall’uomo, dalle indicazioni stradali, ai simboli religiosi, ai codici non verbali come l’abbigliamento un determinato comportamento da seguire in certi ambienti, differente da quello seguito in altri e diversi ambiti.

Quindi la differenza tra questi due concetti sta nel fatto che la Semiotica studia i segni ed il loro significato, singolarmente o combinato ad altri, mentre la Semiologia si riferisce alla comunicazione, al messaggio mediatico, sociale che sottostà all’uso di determinati segni o simboli e che variano da contesto sociale ad un altro ma anche dal periodo storico in cui vengono presi in considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *