Fondamenti ed interventi del Counseling
16/03/2017
Counseling individuale o di gruppo
17/03/2017

Dopo l’articolo sull’argomento fondamenti ed interventi del Counseling vorrei qui evidenziare gli obiettivi che si propone il Counseling di gruppo.

L’essere umano per sua natura ha bisogno di stare in contatto con altre persone e quindi ha bisogno di creare aggregazione con i simili, di socializzare, instaurare rapporti ma non soltanto per fini umanistici o sentimentali, anche per finalità lavorative, professionali, culturali.

Riuscire ad interagire col gruppo, creando un lavoro di equipe che sia positivamente costruttivo è la finalità di ogni aggregazione.

Ma ogni inserimento umano nel gruppo può essere portatore di fattori positivi come le risorse, oppure negativi come le difficoltà ed i timori, in tale caso sarà il sostegno creato all’interno del gruppo stesso ad aiutare il superamento di tali situazioni critiche e limitanti.

Il gruppo seguito dal Conselor ha un sostegno in più in quanto l’operatore che ha una particolare sensibilità ed empatia deve focalizzare i punti che creano difficoltà ed aumentare quelli che creano positività ed ottimismo.

Possiamo così sintetizzare quelli che sono gli obiettivi del gruppo sostenuto dal Counseling.

Migliorare la comunicazione e i rapporti interpersonali.

La comunicazione è estremamente importante fra due o più persone perché è l’elemento di trasmissione delle idee, dei pensieri, dei progetti, delle aspettative e le risposte ad esse.

Creando una corretta comunicazione, positiva ed evolutiva, si consente al gruppo di lavorare su una crescita concreta, che sia sempre più costruttiva.

Con tali premesse ed i risultati ottenuti la rete interpersonale non può che trovare giovamento e spunto di crescita, di evoluzione, di conoscenza che porta ad un miglioramento.

Riattivare e valorizzare le risorse all’interno dell’equipe.

Con la consapevolezza della propria potenzialità e capacità il gruppo stesso, da solo, anche se seguito e coadiuvato dal Counselor, è in grado di eseguire il lavoro per cui si è formato, riattivando quei fattori potenziali che prima non erano stati considerati, con la conseguenza che tutte le risorse all’interno del gruppo saranno sfruttate al meglio per produrre di più, creare meglio e progettare con più organizzazione ed efficienza.

Migliorare l’analisi delle criticità del gruppo e della situazione in cui si trova.

Mettendo in evidenza quelle che sono le problematicità del gruppo, i suoi limiti e gli elementi critici, si possono pianificare gli interventi per superare tali ostacoli ed evitare che si riformino in futuro.

Per tale ragione la consulenza del Counseling non è fine a se stessa per l’unica seduta o la risoluzione del problema di partenza, è una condizione mentale che se acquisita permette di sfruttare gli stessi metodi e tecniche per superare anche le difficoltà future e gli ostacoli che si possono incontrare lungo il percorso lavorativo e di collaborazione.

Individuazione in breve tempo degli obiettivi raggiungibili dal gruppo.

Ottimizzare le energie e le risorse del gruppo significa anche evitare dispersioni di tempo improduttivo o fuorviante, massimizzando l’efficienza, per tale finalità occorre predisporre un’organizzazione mentale del lavoro che individui gli obiettivi e gli scopi in breve tempo e predisponga i tipi di intervento più adeguati per raggiungere gli obiettivi del gruppo.

Definizione dei piani d’azione atti al conseguimento degli obiettivi.

Trattasi di una strategia organizzativa vera e propria.

Migliorare tempi sfruttando le varie risorse, sia umane che in termini di energia e di tempo presuppone una organizzazione pianificata del lavoro, in modo che tutte le azioni siano direzionate a raggiungere determinate finalità, evitando dispersioni di tempo e di opportunita.

Le azioni di tutti devono essere organizzate in modo che siano connesse, interscambiabili e perfettamente combinate tra loro, l’inefficienza di un elemento non perfettamente amalgamato con gli altri si ripercuote sull’intero lavoro e sugli obiettivi del gruppo.

Per evitare ritardi, risultati negativi e situazioni critiche o di stallo è necessario che il programma di intervento e di azione sia il più completo possibile e relativo ad ogni situazione, individuo e circostanza.

Proprio per l’adattabilità degli strumenti predisposti nel Counseling, esso può essere utilizzato per diversi scopi, una moltitudine di situazioni ed esigenze e per le più svariate finalità.

I destinatari del Counseling di gruppo possono essere:

  • servizi sociali
  • servizi sanitari
  • strutture terapeutiche-riabilitative
  • scuole ed altre istituzioni socio-educative
  • associazioni no-profit
  • associazioni commerciali e aziendali
  • aziende private di ogni genere e settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *