L’enigma dei 9 punti.
18/01/2023
Vendite porta a porta e call center
28/01/2023

Se sei approdato qui è perché hai provato a risolvere l’enigma dei 9 punti, se non l’hai ancora fatto vai alla pagina del link e prova ad esercitare la tua mente.

Se non sei riuscito a risolvere tale enigma non ti devi abbattere, come già detto sembra apparentemente semplice ma di fatto non lo è, solo poche persone ci riescono e tu rientri perfettamente nella norma.

Ecco di seguito come deve essere eseguito il test per risolverlo:

si parte dal punto accerchiato in marrone e, seguendo le frecce, si arriva alla quarta linea che attraversa obliquamente lo schema, come si vede nell’immagine che segue

 

 

Ma dove sta il significato di tale test?

Serve a capire quanto la tua capacità intellettuale deduttiva sia svincolata dai soliti schemi usati generalmente per completare dei disegni.

Fin dalla nostra infanzia ci hanno insegnato a disegnare rimanendo all’interno dei margini, che possono essere i margini del foglio oppure i margini del disegno che dobbiamo completare, è una capacità acquisita che ci segue anche nell’età adulta, non la si perde facilmente.

Tale capacità acquisita ci ha insegnato e risolvere dei problemi, quindi la nostra mente l’ha identificata e memorizzata come sistema pratico utile per risolvere i dilemmi o le questioni pratiche di tutti i giorni.

Senza rendercene conto noi utilizziamo tale sistema pratico del rimanere all’interno dei margini per non uscire mai dagli schemi imposti, aiutandoci nella vita di tutti i giorni dove dobbiamo seguire delle regole ed attenerci alle norme imposte dalla società.

L’istinto primordiale che tale problema pratico attiva è quella dell’adattamento.

Lo scienziato Charles Darwin sosteneva che l’animale che sopravvive non è l’animale più forte o resistente, ma quello che ha maggiore capacità di adattamento.

Essa è quindi la qualità che ci permette di sopravvivere a tutti gli eventi negativi e drammatici, senza di essa cederemmo alle prime avvisaglie, mentre noi umani invece sappiamo adattarci e superare anche le più aspre difficoltà.

La soluzione di questo test richiede a chi la esegue di avere la capacità di andare oltre agli schemi pre-imposti, che in questo test sono dati dai margini disegnati con i puntini mentre si esegue il disegno, e di adattarsi anche a schemi diversi pur di risolvere il caso.

Senza rendercene conto mentre disegniamo i puntini noi realizziamo quei margini ideali che non devono essere superati.

La soluzione del test sta proprio qui! Nel riuscire ad andare oltre gli schemi per riuscire a risolvere un dilemma.

Capacità di adattamento! Pura capacità di adattamento!

Tale capacità intellettiva di problem solving viene anche chiamato pensiero laterale, rimando all’articolo in questione per capire che cos’è il “pensiero laterale” coniato dallo psicologo maltese Edward De Bono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *