Il Counseling e i campi d’intervento ed applicazione

Il simbolismo spaziale secondo Max Pulver
30/01/2018
La scrittura aderente al rigo di base
04/02/2018

Il Counseling e i campi d’intervento ed applicazione

Il Counseling è una forma di assistenza ed aiuto fatta da consulenti professionisti che hanno alle spalle formazioni ed esperienze in diversi campi in modo da avere professionalità multiple e tanto diversamente differenziate a seconda del campo di applicazione ed intervento, inoltre l’aiuto ed il supporto dato dal Counselor è utile sempre ove ce ne sia bisogno.

Per tale motivo il sostegno del counseling è diventata la forma di intervento per la risoluzione di problematiche non patologiche e non gravi da richiedere un intervento medico ma che possono essere di forte utilità per risolvere i mille problemi, disagi, intoppi che la vita crea e che la quotidianità fatta di disinteresse ed egoismo tende ad amplificare.

Inoltre il Counselor è colui che in situazioni che non richiedono un intervento medico, arriva prontamente e velocemente con un aiuto efficace, diretto, veloce ma soprattutto economico.

Perché diciamolo: molti psicologi stanno facendo una guerra mediatica ed ambulatoriale a questo professionista che è comunque una esperto parapsicologico, con una formazione alle spalle non di poco conto, almeno per quanto mi riguarda, ed una pratica ed esperienza di contatto e confronto coi problemi pratici da poter definire il counseling come l’intervento rapido e veloce per tutte quelle situazioni personali che non richiedono lunghe, per non dire annuali, sedute cliniche costose e spesso poco risolutive.

Per questo motivo i medici che hanno capito la popolarità e la praticità del counseling, anziché perdere tempo in inutili ed infruttuose critiche, hanno ampliato la loro specializzazione diventando essi stessi dei Counselor.

Infatti è molto probabile che per gli psicologi o psichiatri di nuova formazione abbiamo anche la specializzazione in Counseling, ciò significa che tale professionalità e modalità di intervento non è così disdicevole né tantomeno da disprezzare come taluni ancora sostengono.

 

I campi di applicazione del counseling

 

Vi sono molte e diverse impostazioni di counseling, ognuna di esse è ispirata a un modello concettuale e metodologico che ne determina le impostazioni e le finalità.

Il counseling è uno strumento versatile che trova applicazioni in numerosi campi professionali che continuano ancor oggi a moltiplicarsi ed estendersi per adattarsi alle esigenze pratiche dei clienti e delle risposte di aiuto e sostegno che il cittadino richiede senza doversi rivolgere ad uno psicologo costoso e con trattamenti che, spesso, possono durare l’intera vita del paziente.

Il Couselor, per competenza, esperienza e metodica, affronta i problemi, non di tipo clinico e gravi, con rapidità perché il suo fine è quello di mettere il cliente in condizione di avere gli strumenti ed il sostegno per continuare da solo ed imparare, sempre da solo, a risolvere le sue problematiche o situazioni d’intoppo.

Io stessa offro un intervento ad un modico prezzo che attualmente si attesta ad € 80 per un sostegno della durata di 15 giorni, nell’ottica di mettere il cliente nelle condizioni di avere tutti gli strumenti ed i suggerimenti per risolvere il suo problema.

Direi che per il prezzo e la durata del supporto direi che val la pena di provare, mal che vada non si resta imprigionati in una terapia costosa e duratura, troppo per essere risolutiva di situazioni che spesso devono soltanto essere incardinate nella giusta direzione.

Qualunque sia l’impostazione di partenza di chi utilizza il counseling nella relazione d’aiuto possiamo affermare che esso viene utilizzato per:

  • affrontare e risolvere problemi specifici (problem solving counseling),
  • fornire supporto nelle crisi (crisis counseling),
  • favorire il processo decisionale (decision making counseling),
  • fornire informazioni (informative counseling),

Ogni scuola di pensiero ha dato del counseling una sua definizione; di seguito ne riportiamo una breve selezione:

Il counselingè una forma di relazione d’aiuto, in cui una buona capacità di ascolto, un intervento empatico, e altri comportamenti comunicativi strategici, concorrono a rendere possibili cambiamenti nel paziente, rispettandone le richieste e stimolandone le risorse

 “Si intende per counseling una particolare modalità di intervento comunicativo, individuale o di gruppo finalizzato ad affrontare le difficoltà emergenti in momenti critici dell’esistenza, attraverso una relazione professionale d’aiuto

Il counselingè un intervento comunicativo finalizzato a migliorare il benessere individuale e a incrementare le abilità personali per aumentare il funzionamento adattivo dell’individuo sia a livello personale che interpersonale, perfezionando e implementando la qualità della sua vita.

E’ un intervento d’elezione per il potenziamento delle risorse personali e per il fronteggiamento, la risoluzione e il superamento delle situazioni di crisi (non patologiche)

Qualità e abilità necessarie a qualsiasi professionista in campo sanitario per dare aiuto al consultante indipendentemente dal tipo di problema della persona e dalla specializzazione del sanitario.

Si tratta sostanzialmente della capacità di rendere possibile la comunicazione nella relazione d’aiuto” .

Tipo di scambio comunicativo fra un sanitario e un utente, caratterizzato da un’istanza di cambiamento …

Parliamo di counseling ogni volta che il sanitario volutamente e consapevolmente, sceglie di intervenire nel processo di decisione del suo utente per promuovere un cambiamento, con l’obiettivo di un maggior benessere per il paziente stesso …

Fare del counseling significa entrare strategicamente nei meccanismi decisionali del paziente, aiutarlo a trovare il suo modo per cambiare

Da queste definizioni si possono evincere alcune tra le principali caratteristiche del counseling:

  • la comunicazione è lo strumento centrale di comprensione e di risoluzione del problema presentato dal paziente,
  • l’intervento non comprende scopi terapeutici di scompensi psicopatologici, ma è finalizzato ad affrontare disagi e difficoltà emergenti in momenti critici dell’esistenza (nel contesto dell’azione del medico di medicina generale, la malattia, il suo esordio, il suo trattamento, le eventuali ricadute),
  • le strategie comunicative sono tese ad attivare e riorganizzare le risorse dell’individuo e favorire nel paziente scelte e cambiamenti adattivi.

Per tutti tali elementi e fattori evidenziati il Counseling è la forma più pratica, comunicativa, veloce, economica, risolutiva di intervento.

Provare per credere.

Se avete un problema che vi assilla non rimandate sperando che il tempo faccia il lavoro al posto vostro e chiedete aiuto ad un esperto che vi possa indirizzare o consigliare nel modo migliore.

Vale la pena di essere sereni e felici e consapevoli di avere fatto la cosa giusta proprio per il supporto ed il consiglio adeguato di un esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *