L’arte nel comunicare sta nella semplicità
04/08/2016

Il “folle volo” di Ulisse

“… Non vogliate negar l’esperienza
di retro al sol, del mondo sanza gente.
Considerate la vostra semenza
fatti non foste a viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza”
(Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno canto XXVI, 116-120)

Ho scelto questo versetto come citazione perché rappresenta il desiderio che è dentro ognuno di noi di andare oltre.

Oltre il solito quotidiano, oltre le necessità di ogni giorno, oltre a ciò che è dovuto verso gli altri e per gli altri.

Ulisse desidera oltrepassare quel confine umano che rappresenta tutto ciò che conosce per lanciarsi nell’ignoto, che è tutto ciò che ancora nessuno sa.

Ma per oltrepassare lo stretto delle Colonne D’ercole ha bisogno dell’appoggio dei suoi compagni, del loro aiuto e del loro sostegno.

Così li incita a trovare il coraggio di essere uomini e di essere eroi.

Non c’è bisogno di attraversare un mare per trovarsi di fronte alle Colonne d’Ercole e non sapere cosa ci riserva il futuro.

Ogni scelta di vita che prevede un cambiamento impone il coraggio di andare oltre, di buttarsi in qualcosa che ancora non conosciamo, di affrontare una strada la cui difficoltà del cammino ci è sconosciuta.

Ma questo non significa che non siamo in grado di affrontare l’ignoto o il nuovo, significa soltanto che non sappiamo come sarà la nostra vita dopo, quali risultati potremo ottenere e quali saranno le difficoltà.

Ma in qualunque modo vada, sono sicura che la soddisfazione di aver seguito un sogno è sempre meglio di averlo come solo rimpianto.

L’unico rischio che si può correre è rendersi conto che il confine, il muro, l’impossibile stava soltanto nella nostra mente, ma con coraggio ed umiltà si può tentare ogni cosa.

Mi rivolgo a tutti coloro che mi leggono.

Abbiate il coraggio di pensare ai sogni come progetti e non come illusioni.

Abbiate il coraggio di voler sapere anche ciò che vi dicono non essere necessario sapere.

Abbiate il coraggio di parlare di quello che sarebbe opportuno evitare di parlare.

Abbiate il coraggio di essere voi stessi, sempre, comunque, anche se potrebbe essere quello che gli altri non gradiscono o non si aspettano da voi.

Siate eroi.

Si può vivere in tanti modi, ma la vostra storia la potete scrivere una volta soltanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *