Coltiva il bio col compostaggio domestico
19/04/2017
La denuncia della scienziata Elena Cattaneo.
25/04/2017

A partire dallo scorso 9 novembre del 2015 su molti social network sta  circolando un ultimo discorso che Steve Jobs avrebbe fatto poco prima di morire nel 2011.

Ma non è vero.

Non esiste infatti alcuna biografia ufficiale o alcuna fonte che possa confermare le frasi riportate, e soprattutto non ci sono tracce di questo discorso precedenti al novembre 2015, data in cui la fake news ha incominciato a circolare sui social.

Come mai per ben 4 anni nessuno ha mai saputo nulla di questo discorso?

Ed i fan di Steve Jobs sono tanti di questa icona del self-made-man americana che non è mai passata inosservata.

I conoscitori di Steve Jobs contestano non solo la mancanza di fonti attendibili e di prove del discorso, ma contestano anche che possa essere frutto del grande Steve.

Nel testo sono state rintracciate diverse anomalie, e secondo chi conosceva bene Steve Jobs, a partire dalla sorella-scrittrice Mona, si tratta di uno stile molto lontano da quello dell’ex-Ceo di Apple, anzitutto perché un paio di volte viene citato Dio nonostante Jobs fosse notoriamente ateo.

Inoltre nel discorso originale riportato in inglese si trovano eclatanti errori di li, come per esempio l’espressione “non-stop pursing” utilizzata al posto della versione corretta “non-stop pursuit”.

Anche solo a livello qualitativo del discorso ci si accorge subito della mancanza di quella sintesi e di quella incisività che da sempre avevano contraddistinto i suoi discorsi, lasciando invece ampio spazio a luoghi comuni, al sentimentalismo, alle banalità e al facile sensazionalismo attira-like sui social.

La stessa sorella aveva, tra l’altro,già raccontato alla stampa quali erano state le reali ultime parole di Steve, molto più semplici adeguate alla situazione ed alle sue condizioni cliniche terminali, pronunciate poco prima della scomparsa avvenuta il 5 ottobre 2011.

L’uomo che tutto il mondo ricorda per il maglioncino a collo alto, la semplicità nel vestire, nel parlare e nel comportarsi con tutti e col mondo intero avrebbe soltanto commentato con queste parole la sua sensazione di approssimarsi alla morte:“Oh wow. Oh wow. Oh wow”.

Oltre al testo bufala chi ha diffuso la notizia falsa si era premunito anche di allegare delle sgradevoli fotografie molto personali, in totale violazione non solo della privacy di Steve ma anche della sua ben nota riservatezza, dove veniva ritratto molto dimagrito, emaciato e con un corpo fortemente indebolito.

Condizioni naturali per un malato terminale che andavano rispettate con decoroso silenzio.

Per chi volesse essere conoscere il testo fake, al fine di poterlo riconoscere e gestirlo come tale, riporto il testo del discorso fasullo, perché possiate comprendere quanto è lontano dal personaggio che ha fatto la storia del suo mito prima ancora delle sue azioni.

Ho raggiunto l’apice del successo nel mondo degli affari.

Agli occhi altrui la mia vita è stata il simbolo del successo.

Tuttavia, a parte il lavoro, ho una piccola gioia. Alla fine, la ricchezza è solo un dato di fatto al quale mi sono abituato.

In questo momento, sdraiato sul letto d’ospedale e ricordando tutta la mia vita, mi rendo conto che tutti i riconoscimenti e le ricchezze di cui andavo così fiero, sono diventati insignificanti davanti alla morte imminente.

Nel buio, quando guardo le luci verdi dei macchinari per la respirazione artificiale e sento il brusio dei loro suoni meccanici, riesco a sentire il respiro della morte che si avvicina…

Solo adesso ho capito, una volta che accumuli sufficiente denaro per il resto della tua vita, che dobbiamo perseguire altri obiettivi che non sono correlati alla ricchezza.

Dovrebbe essere qualcosa di più importante:

per esempio le storie d’amore, l’arte, i sogni di quando ero bambino…

Non fermarsi a perseguire la ricchezza potrà solo trasformare una persona in un essere contorto, proprio come me.

Dio ci ha dato i sensi per farci sentire l’amore nel cuore di ognuno di noi, non le illusioni costruite dalla fama.

I soldi che ho guadagnato nella mia vita non li posso portare con me.

Quello che posso portare con me sono solo i ricordi rafforzati dall’amore.

Questa è la vera ricchezza che ti seguirà, ti accompagnerà, ti darà la forza e la luce per andare avanti.

L’amore può viaggiare per mille miglia. La vita non ha alcun limite. Vai dove vuoi andare. Raggiungi gli apici che vuoi raggiungere. E’ tutto nel tuo cuore e nelle tue mani.

Qual è il letto più costoso del mondo? Il letto d’ospedale.

Puoi assumere qualcuno che guidi l’auto per te, che guadagni per te, ma non puoi avere qualcuno che sopporti la malattia al posto tuo.

Le cose materiali perse possono essere ritrovate. Ma c’è una cosa che non può mai essere ritrovata quando si perde: la vita.

In qualsiasi fase della vita siamo in questo momento, alla fine dovremo affrontare il giorno in cui calerà il sipario.

Fate tesoro dell’amore per la vostra famiglia, dell’amore per il vostro coniuge, dell’amore per i vostri amici…

Trattatevi bene. Abbiate cura del prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *